Cerca il tuo corso
news

Dal testo alla messa in scena

Concluso
SEDE DEL CORSO
Bologna
DURATA
650 ore di cui 200 di project work
DATA DI PARTENZA
15/01/2018

Il percorso di alta formazione forma figure professionali artistiche con competenze attoriali e autoriali, in grado di creare e mettere in scena spettacoli per l’infanzia e l’adolescenza attraverso la scrittura, la  sperimentazione e l’uso di linguaggi creativi. Il progetto sviluppa nuove competenze in grado di qualificare le produzioni delle diverse realtà regionali dedicate al “Teatro Ragazzi”, una componente essenziale del sistema teatrale dell’Emilia Romagna.

Con questo progetto Demetra Formazione, Accademia Perduta/Romagna Teatri e l’Associazione Culturale 5T promuovono la qualificazione di differenti professionalità che operano in un settore non strutturato e non continuativo nello spettacolo dal vivo, per valorizzare le attitudini delle persone costruendo opportunità di alta specializzazione.

OBIETTIVI
Il corso – 650 ore di formazione – intende formare professionalità capaci di portare nuove visioni per la qualificazione e l’innovazione del settore teatrale per ragazzi italiano. Narrazione e recitazione, sono un linguaggio importantissimo: espressione di idee, passioni e stili personali, ma anche opportunità di forte relazione con il pubblico per creare dialogo e favorire emozioni. La drammaturgia e la messinscena teatrale per ragazzi necessita nuovi linguaggi e sempre più interazione cosciente con le tecnologie, pane quotidiano dei giovani.

PROFILO
Il progetto prepara professionalità artistiche con competenze attoriali e autoriali, in grado di creare e mettere in scena spettacoli attraverso la sperimentazione e l’uso di linguaggi creativi. Un professionista che parte da un testo, lo studia, lo reinterpreta e crea uno spettacolo originale. L’attore- autore è infatti anche scrittore-regista e si confronta con gli altri attori-autori della compagnia per creare spettacoli ed emozionare il pubblico. Una figura capace di fare gioco di squadra e di partecipare attivamente alla vita della comunità artistica in cui opera. Una professionalità complessa che lavora sull’immaginario delle nuove generazioni, un immaginario in continuo mutamento e che deve essere capito e interpretato.

DURATA
Il corso prevede la realizzazione di 650 ore di formazione, di cui 450 di teoria e 200 di project work, nel periodo gennaio – giugno 2018.

SEDE DEL CORSO
Demetra Formazione (Bologna, viale Aldo Moro 16) e Laboratorio41 (via Castiglione 41).

NUMERO DI PARTECIPANTI
14

DESTINATARI
Il corso si rivolge a coloro che posseggono competenze pregresse nell’area professionale della “Produzione artistica dello spettacolo”, con particolare riferimento ad attività attoriali o autoriali, che intendono specializzare le proprie capacità dando maggior rilievo alla componente drammaturgica. Sono valutate positivamente la conoscenza di almeno una lingua straniera e il possesso di competenze performative legate al ballo, al canto e all’utilizzo di uno strumento musicale, pur non essendo obbligatorie. Non sono richiesti particolari titoli di studio. La verifica del possesso dei requisiti di accesso verrà realizzata dalla coordinatrice dell’ente di formazione attraverso l’analisi dei dati e delle informazioni riportati nella scheda d’iscrizione e nel curriculum che dovrà ben dettagliare le esperienze pregresse e le principali attività svolte all’interno di ogni esperienza indicata.

CONTENUTI DEL PERCORSO
Il percorso è strutturato nei seguenti moduli:

  1. IL LAVORO DELL’ATTORE – Questo modulo fornisce agli allievi una formazione teorica-pratica sul lavoro dell’attore non solo come propria personale disciplina, ma anche come possibilità di sguardo critico sul lavoro dei colleghi. Il partecipante acquisirà conoscenze sui principi base della teoria del lavoro dell’attore; le tecniche per l’utilizzo della voce, il proprio corpo e lo spazio circostante, rendendolo uno spazio attivo e integrandosi in
  2. LABORATORIO DI SCRITTURA E PRATICA DELL’ATTORE: LINGUAGGIO COMICO – Propone un percorso che conduce alla messa in scena di un testo elaborato con gli allievi, a partire da un testo letterario o un adattamento di un’opera teatrale già esistente, di natura comica. Le conoscenze che si vogliono trasmettere sono complete: si intende partire dall’elaborazione del testo e poi proseguire, tramite esercizi mirati, fino alla realizzazione completa dell’opera: gli attori così saranno in grado di rapportarsi con tutte le fasi di realizzazione di un
  3. LABORATORIO DI SCRITTURA E PRATICA DELL’ATTORE: LINGUAGGIO DRAMMATICO – Da un testo drammatico della letteratura classica gli allievi svilupperanno un percorso di analisi del personaggio: scavare nella sua intima natura per svelarne i meccanismi delle sue pulsioni, passioni e atteggiamenti; un lavoro di scrittura e di interpretazione scenica che permette prospettive molteplici e a più livelli, una visione drammaturgica che riguarda le identità mutevoli dei soggetti parlanti, che siano personaggi o voci narranti.
  4. TECNOLOGIE DIGITALI AL SERVIZIO DEL PALCOSCENICO – “sperimentare e conoscere l’utilizzo delle tecnologie sul palcoscenico, potenzialità espressive dei mezzi tecnologici e studio del linguaggio multimediale. Il pubblico giovanile è sempre più abituato a rapportarsi con la tecnologia, come rapportarsi con essi in carne ed ossa? In un secondo ciclo di lezione si impareranno tecniche base di comunicazione dei progetti teatrali: stesura di un documento di progetto, l’utilizzo dei social per coinvolgere il pubblico tramite pagine e registrazioni in diretta e per interessare e coinvolgere potenziali investitori.
  5. PROJECT WORK Lavori individuali e di gruppo per l’elaborazione pratica delle idee necessarie alla preparazione di un progetto drammaturgico e alla messa in scena. Questo momento formativo dedicato alla sperimentazione è pensato per permettere ai partecipanti di testare strumenti e conoscenze apprese nel corso delle

 

DOCENTI
Emanuele Aldrovandi | Drammaturgo, ha studiato alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Mila, collabora stabilmente con numerosi registi e compagnie, vincitore di importanti premi come il premio Riccione, il premio Hystrio e il premio Scenario.

Mario Bianchi | autore, regista, animatore e critico, direttore della rivista telematica Eolo, il sito ufficiale del teatro ragazzi italiano. Fondatore a Como del Teatro Città Murata e autore di video-montaggi tematici, legati principalmente all’infanzia.

Renata Molinari | Scrittrice, drammaturga e docente di drammaturgia. Ha firmato la drammaturgia di spettacoli diretti tra gli altri da Thierry Salmon, Federico Tiezzi, Giorgio Barberio Corsetti, Marco Baliani.

Bruno Stori | Socio fondatore del Teatro delle Briciole di Parma, si muove tra recitazione, regia e drammaturgia. Collabora come regista e drammaturgo con moltissime compagnie italiane e i suoi testi vengono rappresentati in tutto il mondo.

Cristiano Cavina | E’ cresciuto nelle Case Popolari di Casola Valsenio, in Romagna. Le storie che scriveva da ragazzo per puro piacere personale hanno cominciato a essere pubblicate e a un certo punto ha scoperto che tutti pensavano fosse davvero uno scrittore, cosa di cui non  ̀  ancora  del  tutto  sicuro.  Vincitore  nel  2006  del Premio Tondelli, ha pubblicato con Marcos y Marcos e con Feltrinelli.

Claudio Casadio | Socio fondatore della compagnia Accademia Perduta e attore di rilievo internazionale, si è esibito nei più importanti Teatri italiani ed europei ed è stato invitato in prestigiose vetrine quali Festival dei 2Mondi di Spoleto, Teatro Theaterherbst in Berlin, Festival Momix.

Silvia Colombini | Sceneggiatrice e scrittrice (“Hotel Paura” (Editore Vallecchi);”Meglio soli che mago accompagnati” (Editore Tempi Stretti), “Il mago TV” (Editore Lisca di Pesce), ha collaborato con il regista Pupi Avati e con la regista Enza Negroni.

Sandro Mabellini | Vive e lavora tra l’Italia e il Belgio. Si diploma come attore alla Scuola di Teatro di Bologna; si perfeziona come regista con Luca Ronconi, realizza diverse produzioni teatrali che ricevono riconoscimenti come il premio di produzione al Napoli Teatro Festival. Fiorenza Menni | E’ attrice e autrice di teatro. Presidente e direttrice artistica dell’Ass.Culturale Ateliersi. “i occupa della formazione dell’attore proponendo percorsi di lavoro che tendono ad allenare la    precisione             contestuale           e                        sentimentale dell’interpretazione. Fiorenza Menni ha fondato Teatrino Clandestino. Nel 2007 è stata insignita del Premio Eleonora Duse – Menzione d’Onore miglior attrice emergente.

Daniela Piccari | Già a 18 anni lavora come attrice, si trasferisce in Danimarca entra a far parte del gruppo internazionale di teatro fondato da Iben Nagel Rasmussen. Dal 1995 collabora con Accademia Perduta.

Roberto di Camillo | Si interessa dell’espressività del corpo, avvicinandosi alla danza che lo porterà in Germania, prima alla Folkwanghochschule (la scuola di Pina Bausch), poi allo Staatstheater di Kassel come danzatore ed assistente alla coreografia.

Andrea Ruberti | Clown, mimo, socio storico della compagnia Quelli di Grock, Fonda la compagnia Fratelli Caproni con cui produce anche spettacoli per ragazzi.

PARTNER
Accademia Perduta – Romagna Teatri; Legacoop Emilia- Romagna; Associazione Culturale 5T

Il progetto è patrocinato da Assitej Italia.

ATTESTATO RILASCIATO
Attestato di frequenza a chi ha frequentato più del 70% delle lezioni.

QUOTA D’ISCRIZIONE
Il corso, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, è gratuito per i partecipanti.

COME ISCRIVERSI
Le iscrizioni devono pervenire a Demetra Formazione entro e non oltre il 09/01/2018. Per iscriversi è necessario inviare la scheda di iscrizione compilata in ogni sua parte insieme al CV con foto attraverso  l’apposito modulo di iscrizione presente in questa pagina. Le prove di selezione si terranno l’11 e il 12 gennaio 2018. La prima lezione del corso è fissata per lunedì 15/01/2018.

MODALITA’ DI SELEZIONE
La selezione si attiva se il numero di candidati idonei è superiore a quello dei posti disponibili, in tal caso viene istituita una commissione di selezione composta da esperti di processi selettivi ed esperti dell’ambito di specializzazione del corso. La procedura di selezione si compone di cinque fasi:

  • – ANALISI DEI CURRICULUM per valutare le competenze
  • – PROVA SCRITTA tesa a verificare la conoscenza del settore dello spettacolo dal
  • – PROVINO per valutare le competenze artistiche

(recitazione, canto, ballo…)

  • – COLLOQUIO individuale motivazionale finalizzato a rilevare aspirazioni, aspettative e la coerenza del progetto professionale del partecipante con le opportunità offerte dal corso, la disponibilità al rispetto delle modalità di svolgimento
  • – REDAZIONE DELLA GRADUATORIA di

La durata del processo di selezione dipenderà dal numero di candidature pervenute, si stima di impiegare indicativamente due-tre giornate.

INFORMAZIONI
Demetra Formazione
Ref. Jessica Fabi; Tel.: 051/0828946 E-mail: icc@demetraformazione.it

 

Dal testo alla messa in scena – corso di alta formazione di scrittura teatrale e di pratica performativa per attori-autori del teatro ragazzi Operazione Rif. PA 2017-7786/RER approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 1125 del 02/08/2017 e cofinanziata con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna.

Altri corsi che potrebbero interessarti

X
PER NOI LA TUA PRIVACY E’ IMPORTANTE pertanto ti avvisiamo che questo sito utilizza Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento) e analytics di terze parti a fini statistici. Per saperne di più a riguardo o negare il consenso ad alcuni o tutti i cookie clicca qui. La chiusura di questo banner, la prosecuzione della navigazione, il semplice “scroll” della pagina o l’accesso a qualunque sezione del sito varrà come consenso alla ricezione di tutti i Cookies elencati. Questa scelta potrà essere modificata in ogni momento attraverso il link “Cookie Policy” in fondo alla pagina. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto